Diamo un calcio alla noia in palestra

20130206-092756.jpg

Crossfit, circuit training, aerobic training, pilates…
Quale di questi è il metodo migliore per perdere massa grassa senza perdere massa magra ovvero muscoli?
Quando mi si pone questa Domanda rispondo che tutte queste tecniche di allenamento vanno bene se fatte con logica e all’interno di uno stile di vita sano.
Innanzitutto ricordiamoci una regola fondamentale: noi siamo ciò che mangiamo.”ad esempio se mangiamo maggiormente cibi grassi di conseguenza il nostro corpo si nutrirà maggiormente di grassi.”
Un buon allenamento serve a poco se Non è supportato da una dieta sana ed equilibrata.

Detto ciò veniamo alla scelta di quale attività praticare.
Dico sempre che ognuno di noi deve fare un’attività che non lo annoia ma che anzi gli dà motivazione e nuovi stimoli ad andare avanti
C’è chi si motiva con i risultati c’è chi si fa motivare da un personal trainer, chi da un obbiettivo finale da raggiungere che può essere un tempo un peso o quant’altro…

20130206-092648.jpg

Personalmente, sia quando mi alleno che durante le sedute con miei clienti con esigenze simili alle mie (ipertrofia muscolare, forza esplosiva, resistenza anaerobica ed elasticità) utilizzo un metodo che ho sviluppato in questi anni.
Non dividere in settori diversi la muscolatura del corpo (filosofia del body building che non condivido) meglio eseguire esercizi che fanno lavorare in catene cinetiche e in armonia la struttura.
Non ho mai amato soffermarmi su una sola disciplina,ho sempre provato interesse a mixarle per trarre da ognuna i benefici e i pregi, migliorando così il processo di supercompensazione ed eliminando la monotonia degli allenamenti.
(La supercompensazione è la risposta fisiologica alla rottura dell’omeostasi o equilibrio interno, da parte dello stimolo allenante)

IN PRATICA:

Esempio di allenamento a circuito a corpo Libero ideale sia per donne che per uomini, difficoltà medio-alta.
Muscoli principali interessati: glutei, quadricipiti, bicipiti femorali, addominali, pettorali, dorsali, deltoidi.

riscaldamento iniziale di 10 minuti al treadmill vel 8.5 p3%
Di seguito si eseguono gli esercizi senza sosta con solo alla fine due minuti di pausa e si ripete il giro cambiando l’ordine degli esercizi per un totale di tre giri.

-front dive (Pilates) 10
-squat jump 15
-reverse lunges 8+8
-Push up 15
-Pull up 6/8
-Shoulder bridge (pilates) 10
-reverse crunch 25
– bench dip 15
– hundred (Pilates)10
– run 2′ v 10 p 1%
-Side kick alternato al sacco 30″ (fitboxe)
Alla fine dei tre giri sempre dedicare almeno 8′ di stretching per decontrarre la muscolatura.

Ovvio che questo è un esempio di allenamento e va adattato alle diverse esigenze e problematiche di chi lo vuole eseguire, sempre meglio sotto la supervisione di un professionista.

Advertisements

About Gaetano Gatti

founder Care4you, lifestyle solutions & wellness. Private conciergerie, problem solving, personal training, fitness and more
This entry was posted in Uncategorized and tagged , , , , , , . Bookmark the permalink.

2 Responses to Diamo un calcio alla noia in palestra

  1. Joel says:

    Molto interessante. Grazie per le dritte,… Dove eri finito?

    Like

    • gaetanogatti says:

      Figurati è un piacere.
      Grazie a te che segui i miei articoli!!!
      Ho avuto un’assenza prolungata dal blog a causa di alcuni progetti da portare avanti che spero si concretizzino presto e spero di poterli condividere con voi.
      Sono comunque sempre disponibile per rispondere e chiarire i vostri dubbi sul Wellness…

      Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out /  Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out /  Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out /  Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out /  Change )

Connecting to %s